« Back to News

Siria-Italia: progetto Slow Food e FAO

Accordo JIACC

Otto anni di guerra hanno devastato l’agricoltura siriana, creando grande instabilità. Spesso le donne sono diventate la sola fonte di reddito e si sono dedicate all’agricoltura: Slow Food e FAO uniscono le forze.

(Fonte OnuItalia) Slow Food e l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) hanno organizzato per un gruppo di agricoltrici siriane un viaggio di studio nell’Italia nord-occidentale. Le due organizzazioni hanno unito le forze per sviluppare le competenze delle piccole produttrici alimentari siriane. L’obiettivo è quello di aiutarle a rafforzare i mezzi di sussistenza e di rilanciare il settore agricolo del paese. Sette donne visiteranno questa settimana comunità agricole in Piemonte e Liguria che producono e promuovono specialità locali, biologiche e artigianali di alta qualità. Verranno illustrati loro tutti gli aspetti della produzione, della commercializzazione e della catena del valore. Tra gli alimenti considerati vi sono prodotti lattiero-caseari, miele, olio, cereali, pane e verdura. Al loro rientro in Siria potranno trasmettere le conoscenze acquisite ad altre agricoltrici delle loro comunità.

Per leggere l’intero articolo

® JIAC 2017 – C.F. 97866940584 - Credits