« Back to News

Gibuti-Italia: contratto alla GMG Scarl per nuovi hangar

Accordo JIACC

Gli Stati Uniti continuano ad espandere la base di Chabelley a Gibuti utilizzata dai velivoli teleguidati MQ9 Reaper con la costruzione di quattro hangar supplementari, affidati all’italiana GMG Scarl.

(Fonte: Analisi Difesa) In un avviso pubblicato il 13 dicembre dal sito web della Federal Business Opportunities (FBO) sono stati forniti i dettagli di un contratto aggiudicato il 30 aprile 2018 alla società italiana Consorzio Stabile GMG Scarl di Catania per i lavori di costruzione di quattro hangar semipermanenti che rimpiazzeranno nella base hangar e strutture campali. L’USAF ha schierato UAV Predator e Reaper a Chabelley fin dal 2013  spostandoli da Camp Lemonnier, vicino all’aeroporto internazionale di Gibuti, dopo una serie di incidenti. Alla fine del 2010, gli Stati Uniti avevano rischierato  8 Predator MQ-1B a Gibuti a Camp Lemonnier.

Per leggere l’intero articolo

® JIAC 2017 – C.F. 97866940584 - Credits