« Back to News

Libano: nel 2017 il 18% dell’export è alimentare

News & Data JIACC

La Camera di commercio, industria e agricoltura di Beirut e del Monte Libano ha reso noto che le esportazioni di prodotti alimentari e bevande (Food & Beverage) libanesi , nel 2017 hanno rappresentato il 18% dell’export totale del Paese.

L’industria libanese di F & B produce una varietà di cibi e bevande nazionali, tra cui bevande alcoliche, prodotti dolciari, prodotti da forno, olio d’oliva, sottaceti, conserve, spezie, condimenti, e frutta e verdura lavorate e inscatolate. Le esportazioni di questo comparto nell’anno in questione  hanno raggiunto i 500,2 milioni di dollari, in rialzo dell’1,9% rispetto ai 491 milioni del 2016, mentre le importazioni di alimenti e bevande sono rimaste pressoché invariate, ad 1,9 miliardi di dollari. La Siria è stata la principale destinazione, seguita, a scendere,  da Arabia Saudita, Iraq, Qatar, Emirati Arabi Uniti ed Egitto. Le esportazioni di preparati a base di ortaggi, frutta e nocciole hanno rappresentato il 21,6% dell’export totale del comparto. Le esportazioni di prodotti commestibili sono state seguite da quelle di: zucchero e prodotti dolciari, bevande, cereali e latte, cacao e preparazioni a base di cacao, prodotti animali, oli e grassi vegetali, tabacco, carne e pesce, e prodotti lattiero-caseari. Parallelamente, la distribuzione delle importazioni di F & B mostra che l’import di prodotti caseari nel Paese ha raggiunto i 316,6 milioni di dollari, ovvero il 17,1% delle importazioni di F & B nel 2017, seguito da:  cereali e latte (15%), preparati e prodotti commestibili (11,6%), zuccheri e prodotti dolciari  (11%), prodotti animali, e grassi vegetali e olii (8,8%), tabacco (8,4%), bevande (7%),  carne e pesce (5,7%), cacao e prodotti a base di cacao (4,8%), preparati vegetali, frutta e nocciole  (4,4%).

® JIAC 2017 – C.F. 97866940584 - Credits