« Back to News

Algeria: nuovo tentativo nel gas da scisti

Energia Petrolio Gas JIACC

Il governo algerino sta rivedendo i suoi piani sul gas da scista dopo la marcia indietro di due anni fa. Gli esperti sostengono che vadano soddisfatti tre fattori per riprendere le esplorazioni di gas da scisti, così da evitare proteste come quelle avvenute nel 2015 nella regione meridionale di Ain Saleh.

(Fonte: Agenzia Nova) Queste condizioni prevedono una grande campagna di sensibilizzazione della popolazione prima dell’avvio del progetto e dell’acquisizione delle tecnologie necessarie, per garantire che non si consumino grandi quantità d’acqua, che non si arrechino danni all’ambiente locale e alla salute dei cittadini e che sia condotto uno studio preliminare di fattibilità, dal momento che i prezzi del carburante sono in aumento dal luglio 2014. Secondo l’esperto Abderrahmane Mebtoul, la ripresa delle perforazioni per il gas da scisti richiede una politica molto diversa da quella adottata dal governo due anni fa.

Per leggere l’intero articolo

® JIAC 2017 – C.F. 97866940584 - Credits